Cosa leggiamo oggi? Leggere a 6 anni

Proprio qualche giorno fa ho riletto un mio vecchio post sulla lettura, scritto per ricordare cosa leggevo con mia figlia quando aveva circa un anno.
Colpo al cuore.
Non lo leggevo da tempo. È stato molto piacevole perché mi ha ricordato momenti quasi dimenticati ma che in realtà, anche se in modo diverso, continuiamo a vivere insieme ancora oggi, io e lei.


leggere a 6 anni prima letture

Più volte ho parlato dei libri che leggiamo, cercando di esprimere di volta in volta i sentimenti che si celano dietro ad ogni lettura.

Ancora oggi leggiamo insieme.

Francy non lo sa, ma quando qualche mese  fa mi ha chiesto 
"Ma leggete ancora insieme tu e bimbuzza?", sono rimasta stranita. Una domanda legittima dal momento che mia figlia ha iniziato le elementari e potrebbe già leggere da sola.

Ho risposto: sì certo.

Nel frattempo i mesi sono passati e, a dicembre, ho vissuto il primo grande "salto" di bimbuzza dopo l'inizio della scuola: ha iniziato a leggere i libri da sola, in stampatello maiuscolo (in realtà tenta a volte anche il minuscolo...). E, se da una parte ho vissuto con emozione questo ennesimo passaggio della sua crescita, dall'altra mi è presa male: fino a quando potrò leggere ancora i libri con lei?

Adesso abbiamo trovato un compromesso: la sera prendiamo due libri, uno lo legge ad alta voce lei, uno io. Accucciate nel suo letto, viviamo ancora insieme il "nostro momento migliore della giornata". Questo momento non ce lo deve togliere nessuno, nemmeno se è passata mezzanotte, dopo una serata con amici, o se fuori in vacanza.

Ma...

Non sarà per sempre così.
Quanto tempo mi do' per non perdere tutto questo? Per quanto tempo ancora sentirò chiedermi, la sera, "mamma cosa leggiamo stasera?".
E a colazione? Anche la mattina, prima di salutarci e con gli occhi mezzi chiusi, ci svegliamo con una bella storia tra un sorso di latte e un biscotto.


leggere a 6 anni prima letture

A volte mi capita di pensare alla nostra amata nuvola Olga o I racconti della Luna. Mi mancano persino i commercialissimi librottini delle fiabe Disney (lo so, sono romantica!). 

Adesso per esempio siamo nella fase  "collane": abbiamo scoperto quella del Battello a vapore, La Casa magica sull'albero, fatta di storie avventurose ed emozionanti, tra storia e magia.

In generale, lo sapete, nel corso della settimana ho davvero poco tempo per stare con bimbuzza: quando la sera varco la soglia di casa, riesco solo a mettermi comoda mentre chiacchiero con lei (condividiamo subito le nostre rispettive giornate) per poi già iniziare a preparare la cena. Cerco di stare con lei il più possibile, magari coinvolgendola in cucina o facendo dei giochi, a spezzoni. Il momento della lettura serale, solo per noi, mi salva da una giornata stancante e mi infonde serenità, perché mi fa recuperare il tempo con lei. Non è mai abbastanza ma è di qualità. 

Leggere insieme ci rende ancora più unite e complici, ci trasporta in mondi incantevoli, insegnandoci tante cose. Per questo vorrei che bimbuzza non crescesse mai: non voglio perdere la magia della lettura insieme.

Vi aggiornerò sui nostri prossimi sviluppi. 

Vivy
Lascia un commento e il link del tuo blog: ricambieremo volentieri la visita!

1 commenti:

Lascia un commento
mammamedico
admin
27 gennaio 2017 21:35 ×

anche mia figlia è in prima elementare e la prima cosa che ci ha detto la sua maestra è stato di leggere con i bambini e ai bambini. anche se sanno leggere. è anche un modo per imparare il tono.

Congrats bro mammamedico you got PERTAMAX...! hehehehe...
Reply
avatar