Tutto il cielo possibile

Tutto il cielo possibile di Luigi Ballerini - Benedetta Bonfiglioli

L'acquisto e la lettura di un libro dipendono per me dal suo autore e dal titolo: normalmente non leggo mai alcuna recensione, non voglio infatti sapere nulla della storia nemmeno se il finale non viene svelato. A volte confesso di avere preso delle batoste come anche di aver vissuto bellissime esperienze...


Leggere un libro rappresenta infatti per me un'esperienza: mi immedesimo nel mondo che leggo, divento amica dei personaggi che vivono la storia e poi infatti mi dispiace abbandonarli alla fine.



Quando termino un libro, soprattutto se mi è piaciuto molto, mi sento persa tanto che penso sempre: e ora cosa leggo!? Nessun altro libro mi piacerà come questo!
Invece ogni volta diventa sempre una sorpresa e un viaggio bellissimo.

Viaggio. Questa secondo me è la parola chiave del libro di cui vi parlo.
Letto in poche ore, una storia che percorre il viaggio dell'adolescenza. Ballerini infatti è uno psicoanalista che nei suoi libri affronta tematiche legate all'infanzia e all'adolescenza, letture utili anche ai genitori. 
Anche se ancora mia figlia è piccola, e stato piacevole addentrarmi nel mondo dell'adolescenza. In realtà mentre lo leggevo mi ricordavo di certe sensazioni vissute nel corso dei miei fatidici 15 anni e non potevo che sorridere.

Siccome non mi piace scoprire la storia prima di leggerla, non ve la racconterò nemmeno io perché vi consiglio di leggerlo.
Mi voglio soffermare però su certi punti del libro che secondo me sono importanti e lasciano davvero una bella sensazione:

Intanto gli autoriBenedetta Bonfiglioli e Luigi Ballerini. Confesso che conoscevo solo lui e lo ho già recensito una volta per un libro bellissimo per bambini.
Appena ho letto il suo nome non ho avuto dubbi e l'ho acquistato con un click sul mio kindle.

Il titolo: Come non può piacere "Tutto il cielo possibile"!??



L'amore ai tempi dell'adolescenza: non poteva essere espresso meglio con questa frase <Il mio stomaco e' un groviglio di fil di ferro...>.
La protagonista adolescente scopre questo sentimento ancora mai provato e ne ha paura. < Quando la voce dall'altra parte dice le cose che vorresti, cambia tutto. Quando piaci agli occhi che ti piacciono cambia tutto.>
<Devi entrare e sbucciarti le ginocchia quando cadi e avere freddo quando resti troppo a lungo nell'ombra del non amore.>

A parte l'amore, attraverso la protagonista vengono percorsi perfettamente gli scontri/confronti con i genitori e il tumulto che si prova dentro:
<Così le porte sbattevano, i muri tremavano e dalle fessure filtravano parole indicibili a cui per lo più non credevo, che talora ferivano anche me, per il solo fatto di averle pronunciate. Ma tanto ormai erano scappate e non potevo rimangiarmele.>

Il viaggio dal passato al presente: mi è piaciuta un sacco la metafora che i protagonisti vivono e che poi è il senso dell'intero libro: <Hai mai sentito dire che la chiave del presente si trova nel passato? ...Lei ha da vivere il presente con la promessa del futuro che porta in sé...>

Non voglio svelarvi troppo, ma credo sia stata geniale la naturalezza con cui i protagonisti hanno vissuto i viaggi nel passato, tipo il film "Ritorno al futuro". 
Una bella favola in chiave moderna dove si possono trovare tanti spunti di riflessione. Una lettura adatta ai ragazzi ma anche ai genitori.

Il viaggio nel passato rappresenta, se vogliamo, ciò che la psicoanalisi riesce a fare quando ti scava dentro e ti riporta alle origini, in cerca di risposte e suggerimenti per il futuro.

I comportamenti dei genitori in questo libro, tra il reale e il paradossale, rispecchiano le paure che ogni madre e padre hanno nel corso della loro vita. Non siamo infatti perfetti e abbiamo anche noi tante debolezze.
I figli, beh...Spesso da loro c'è tanto da imparare, con le loro fantasie e paure, con le loro insicurezze e il loro modo di scrutarci dentro.

Quante volte da adolescente non ho compreso i miei e genitori, non li sopportavo e per me era tutto ingiusto!!?? 
Quante volte provavano a parlarmi con calma ma io non li sentivo!?
Eppure...tutto resta dentro e ogni insegnamento, tra una porta chiusa in faccia e una brutta risposta, si concretizza crescendo nel nostro essere.

L'amore!? E' tutto il cielo possibile, sconfinato e senza limiti nel bene e nel male.

Bello, ve lo consiglio.

Vivy
Lascia un commento e il link del tuo blog: ricambieremo volentieri la visita!

1 commenti:

Lascia un commento
Stefania
admin
1 luglio 2014 07:36 ×

Ottimo suggerimento.... Mi hai incuriosita con le tue riflessioni!

Congrats bro Stefania you got PERTAMAX...! hehehehe...
Reply
avatar