Sul lettone e altri pensieri (di crescita)

Ultimamente ho notato che è stato consultato diverse volte il mio vecchio post sul Lettone si lettone no?
L'ho quindi riletto dopo tempo (alcuni li dimentico del tutto) e ho preso consapevolezza di un grosso cambiamento, avvenuto nel corso degli ultimi mesi e su cui non mi ero ancora soffermata.



Bimbuzza da tempo non viene più nel nostro lettone e non si sveglia mai durante la notte.

Non mi chiama.
Non mi cerca.
Se si sveglia (o tossisce...perché io la sento), si gira dall'altra parte e continua a dormire.
La mattina le piace poltrire sul suo letto oppure si prende dei libri e li legge alla sua bambolina (sua compagna fissa della notte e non solo).
La sera, dopo ave letto il nostro libro, posso anche andare via perché non ha più bisogno che io resti accanto a lei finché non dorme. 

Ma quando è successo tutto questo?

Perché non mi sono accorta che lei è cresciuta e ha iniziato a non avere più bisogno di me come prima? 

L'ho capito rileggendo quel post, dove raccontavo di un'esigenza abbastanza comune tra i bambini e che ha avuto anche bimbuzza tra i due e i tre anni. Era normale per lei svegliarsi di notte e rifugiarsi nel lettone, tenendo stretto il mio collo con la manina o cercandomi con i piedini.

Non mi/ci pesava perché l'importante per noi era dormire e non fare avanti e indietro dalla nostra camera alla sua, per imporle qualcosa che al momento lei non voleva.

Ho fatto bene.

Non restano con noi per sempre. 

Darle la possibilità di stare con noi quando ne sentiva il bisogno, non l'ha resa insicura come sostiene qualche teoria contro il lettone. 

Al contrario, ha seguito un percorso di crescita e maturità e con i suoi tempi ci ha lasciati soli nel nostro letto (non che la cosa ci dispiaccia eh!!). 

Trovo tutto questo molto rassicurante e sento di volerlo condividere perché forse chi cercava su google "bambini nel lettone" voleva trovare un conforto o al contrario un metodo per tenere i figli inchiodati nel proprio letto. 

Noi non abbiamo seguito nessun metodo.


Abbiamo seguito solo il cuore e oggi nostra figlia non vuole più nemmeno la lucina accesa mentre dorme sola nella sua camera. 

L'abbandono del lettone è solo un simbolo della crescita che sta vivendo la nostra dolce bimbuzza: tra pochi mesi compirà 5 anni e per molte cose sembra già una donnina.

Mi incanta con i suoi discorsi e ragionamenti, mi affascina quando mi esprime i suoi sentimenti, mi sconvolge quando usa termini da liceale, mi aiuta con i suoi sorrisi quando sono stanca e nervosa, mi dà la carica quando sto per crollare, mi stupisce quando capta i miei pensieri, mi fa esplodere il cuore quando guardandomi negli occhi e commossa mi dice "Voglio stare sempre con te".

I vostri figli sono già scappati via dal lettone? 

Vivy
Lascia un commento e il link del tuo blog: ricambieremo volentieri la visita!

5 commenti

Lascia un commento
16 luglio 2015 14:35 ×

Che bello! Che bello che l'hai scritto, come l'hai scritto, e la generosità che sta dietro: è vero, molte cose sono dure da raggiungere, e frutto di battaglie, patteggiamenti, compromessi. Ma altre... per fortuna... fluiscono! Io nel lettone non ho mai avuto nessuno dei miei figli, dopo l'anno, perché non dormivano neanche lì! Ma su altre cose, come lo svezzamento, è stato tutto naturale e facile. La mia seconda, Sarah, ha proprio l'età della tua, fa i 5 a ottobre: una piccola donna, l'ho appena scritto anch'io! Ti ritroverai nelle mie parole, come io nelle tue... http://www.pensierirotondi.com/una-piccola-donna-o-quasi/

Reply
avatar
Mammasfigata
admin
16 luglio 2015 15:02 ×

Cara Vivy, posso dirti perchè, invece, per me è diventata una sofferenza averlo nel lettone.
Prima di tutto: perchè sono 2. Palletta compirà 3 anni il mese prossimo, Frignolo ha 15 mesi. T'immagini se tutte le notti fossimo in 4? Per fortuna il piccoletto - incrociando le dita - preferisce stare nel suo lettino. Il grande no. Si sveglia, arriva, e mi dorme sulla testa. Mi preme il ginocchio sulla schiena. Si agita e io non dormo, magari per mezz'ora. Poi prendo sonno e il piccolo si sveglia che ha sete. Mi alzo vado di là e lo faccio bere. Torno nel lettone ed è ancora tortura, soprattutto con questo caldo torrido. Così, mi tocca andare a dormire nel suo lettino che è corto e mi sporgono i piedi. Ecco perché. Io non ho ancora trovato un metodo, ma lo vorrei trovare. Ed è sicuramente bello quello che dici tu, ma quando dormi male da mesi, beh, ecco un po' le biiip ti girano :D

Reply
avatar
16 luglio 2015 15:14 ×

Cara Mammasfigata, hai ragione che si dorme male! Ma coraggio...ha già 3 anni...e secondo me tra un po' non vorrà nemmeno lui stare così scomodo tanto che preferirà il suo lettino.
Da noi il cambiamento c'è stato, in particolare, quando le abbiamo preso la cameretta nuova: si è sentita più grande e in dovere di starci. A 4 anni.
Secondo me sono fasi che passano...
Sono sicura che tra qualche tempo non verrà più nel vostro letto, anche perché si sveglierà di meno nel corso della notte...e magari arriverà solo nelle mattinate...
Ti abbraccio

Reply
avatar
19 luglio 2015 12:30 ×

Polpetta non ha mai dormito nel lettone, non ne ha mai sentito l'esigenza.
Pulcino, 19 giorni, se non mi dorme addosso giorno e notte non si rilassa. E io sto iniziando a dare segni di squilibrio perché non riesco a dormire bene e sono stanchissima. A volte provo a metterlo nella sua culla, torno nel lettone, spengo la luce e... Quattro minuti dopo è li sveglio che reclama.
Così lo riprendo su, torniamo nel lettone e lui dorme beato, io mi ritrovo la mattina coi muscoli anchilosati perché non riesco a muovermi nè a riposare.... Spero che se passa sto caldo e lui cresce un pochino, magari, si riesca a dormire un po' di più...

Reply
avatar
21 luglio 2015 09:36 ×

Si...con questo caldo...è impossibile quasi dormire da soli figuriamoci con i bambini addosso.
Però che meraviglia il tuo pulcino di appena 20 giorni che dorme beato sulla sua mamma;-)
Un abbraccio
Vy

Reply
avatar