Casetta dell'Avvento e Presepe di lana

Ecco come prepararsi al Natale, realizzando in casa alcuni addobbi per la casa tra fantasia, lana e colori.



Il calendario dell'Avvento è una delle tante cose che vive nei miei ricordi di bambina e che ha come protagonista  la mamma: me ne comprava sempre uno (in condivisione con mio fratello) e dal 1 dicembre iniziavo ad aprire le finestrelle che ci avrebbero portati al Natale. Era fatto di sole immagini, oggi è fatto anche di pupazzetti e cioccolatini, ma io ricordo ancora l'emozione che provavo quando lo portava a casa.

Io ho continuato la tradizione anche prima di avere Bimbuzza.  Quest'anno l'avrei voluto costruire con lei e in parte lo faremo. Perché in parte!? 
Quando siamo stati a Roma per i morti, i nonni materni hanno regalato a Bimbuzza una casetta di legno dell'Avvento, fatta di tante porte e finestre numerati che in realtà sono delle scatoline. Una bellissima decorazione natalizia per la casa (se vi interessa è stata acquistata da Kasanova).



Ho pensato allora di riempire le scatoline, nel corso del mese di novembre, in modo che dal 1 dicembre Bimbuzza potrà trovare qualcosa di davvero speciale e che ci porterà verso il Santo Natale.

Premetto che questo post non sarà infatti completo di tutto e che vi aggiornerò strada facendo.
Come si suol dire: ci stiamo lavorando e soprattutto ci stiamo preparando.
Come? Ovviamente con un libro.



Quale buona occasione per acquistare un libro sulla storia di Gesù per bambini? Finora gliela avevo raccontata io a sommi capi, poi lei a scuola (andando all'asilo della Chiesa del nostro paese) l'ha immagazzinata con canzoncine e lavoretti, nel corso del tempo e con le varie recite di Natale in chiesa. Ma un libro su tale argomento non lo avevamo ancora letto e ne ho preso uno secondo me bellissimo: La storia di Gesù - prime storie Doremi junior. 
Tra l'altro sarà proprio il libro a guidarci verso i lavoretti da costruire per la nostra casetta dell'Avvento.
Senza dilungarmi troppo sul libro, ci tengo a dire che è adatto ai bambini dai 3 anni, la storia è raccontata in modo semplice e a tratti anche divertente, le immagini sono molto belle per non parlare della rilegatura fatta ad anelli con pagine cartonate molto resistenti, in formato altamente maneggevole. 100 pagine che non si fa nessuna fatica a leggere tutte di seguito.

Ispirandoci alle immagini del libro, abbiamo realizzato la stalla dove nasce Gesù. I vari personaggi li troveremo giorno per giorno nella nostra casetta dell'Avvento tanto che alla fine, nell'ultima scatolina, troveremo il bambino, avvolto in panni bianchi, da porre nella mangiatoia.

Come ho pensato di realizzare tutto questo? Con la lana! Ultimamente mi è presa la fissa!

Per fare la stalla ho usato un cartone (una scatola da scarpe) che ho rivestito di feltro e lana (oltre ai gomitoli di lana, ho utilizzato delle vecchie coperte che erano state messe da parte).
I personaggi sono fatti interamente di lana con alcuni elementi in feltro: basta fare tanti piccoli gomitoli di lana e attaccarli tra loro con la colla a caldo. Gli animali possono essere realizzati con il metodo dei pon pon (devo perfezionare la tecnica...l'asino per es. sembra un cane...Lo rifarò meglio;-))

Stiamo quindi lavorando alla realizzazione dei vari personaggi: dalla Sacra Famiglia ai pastori con le pecorelle, al contesto e ai Re Magi...
Dal primo dicembre Bimbuzza troverà , in ordine di storia, i personaggi del nostro Presepe di Natale e sarà quindi lei a costruirlo a mano a mano che passeranno i giorni.

Vi piace l'idea? E soprattutto quello che ho realizzato finora?

Gli Angeli che ho creato li trovate qui.

Vivy
Lascia un commento e il link del tuo blog: ricambieremo volentieri la visita!

10 commenti

Lascia un commento
12 novembre 2014 01:07 ×

Bellissimo lavoro. Manualità, fantasia, storia e tradizione, aspettativa, e quante altre cose...
Brave!
Notte,
Tiziana

Reply
avatar
12 novembre 2014 09:01 ×

Ma che belli!!! Bravissima... :)

Reply
avatar
12 novembre 2014 12:55 ×

che bel lavoro. voglio provare anche per noi
baci
cristina
http://sofiscloset.blogspot.it

Reply
avatar
12 novembre 2014 15:14 ×

Dopo il post sui ragnetti stavo appunto pensando di usare i pon pon per addobbare l'albero...ma questa cosa del presepe è mooolto più figa!!!

Reply
avatar
12 novembre 2014 16:08 ×

Grazie sono contenta vi piacciano.
Fare i gomitolini è più facile dei pon pon;-) Penso che l'asino proverò a farlo con i gomitoli...vi farò sapere...
Vy

Reply
avatar
Ester Cadoni
admin
12 novembre 2014 19:03 ×

super vy colpisce ancora! è un'idea dolcissima...recuperare la manualità oltre cge rilassante è altamente creativo!

Reply
avatar
Raffa
admin
14 novembre 2014 06:59 ×

È il presepe più carino che abbia mai visto...sa proprio di Natale! Sei brava Vivi, la tua bimbuzza sarà sicuramente orgogliosa di te.

Reply
avatar
decoriciclo
admin
18 novembre 2014 14:21 ×

Ciao Vivy, ma che meravigliosa idea hai avuto!
Un modo speciale per costruire il presepe coinvolgendo la piccola.
Grazie per questa bellissima idea. =)
Dani

Reply
avatar
18 novembre 2014 14:29 ×

Bellissimo questo presepe Vivy!
E bellissimo farlo assieme a bimbuzza.
Aspettiamo il seguito!
Grazie per aver partecipato alla nostra iniziativa di natale.
Un abbraccio Maria

Reply
avatar
18 novembre 2014 20:17 ×

Ma tu guarda che idea favolosa!!! Complimenti vivissimi, non avrei mai pensato di fare un presepio a rate.
Anch'io avevo pensato di fare qualcosa a puntate per il calendario dell'avvento, più che altro per non fare i soliti dolcetti, ma non ho ancora le idee chiare in merito.
Mi piace un sacco la capanna, davvero geniale.
Comunque consolati per il cane-asino, pure il mio ai primi tentativi era difficilmente riconoscibile.

Reply
avatar