Sono un pezzetto di me stesso e sono felice per questo

Nel corso di quest'ultimo mese, la nostra #letturadellabuonanotte è stata allietata da alcuni libri che raccontano la bellezza della diversità e il rispetto di se stessi e degli altri.



Mi hanno incuriosita i suggerimenti sempre utili trovati nei gruppi dedicati alla lettura per bambini su Facebook (per es nel gruppo La biblioteca di Filippo): prendo appunti e aggiungo alla lista desideri. Inoltre ho pensato di continuare, attraverso la lettura a casa, il percorso che ha seguito mia figlia all'asilo, con Elmer.


Devo, inoltre, ammettere che letture come queste sono utili non solo ai bambini ma anche ai genitori. 

Ho già parlato di Ada Maty, un libro che rientra perfettamente in questa categoria, mettendo in risalto la bellezza delle culture diverse abbinata alla musica.

Ora vi parlo di tre libri che a Bimbuzza piacciono molto: 
- La Gara di Paola Ancilotto, Tiziana Furlan - Valentina Edizioni; 
- Pezzettino di Leo Lionni - Babalibri
Elmer, l'elefante variopinto di McKee, David- Mondadori
diversissimi tra loro ma contenenti lo stesso messaggio.


Perché desiderare di essere per forza qualcun altro? 


Perché girare per mari e monti per trovare una parte di noi, quando siamo già perfetti così per quello che siamo?
Perché non essere contenti del proprio colore? Anzi...multicolore dato che Elmer non è grigio come gli altri, ma ha tutti i colori dell'arcobaleno.

La mia bimba è molto attratta da queste letture. Non so fino a che punto possa già capire concetti così profondi, ma sono certa che le lasciano una bella sensazione e che acquisisce inconsapevolmente l'insegnamento che c'è dietro.



Gli animali in gara si studiano, desiderano avere una caratteristica che non hanno (la giraffa vorrebbe la criniera del leone, il leone vorrebbe le zanne dell'elefante, l'elefante vorrebbe il manto dorato della giraffa...) e per mascherare la gelosia si prendono in giro.



La gara parte dal Baobab, devono correre e raggiungere un traguardo che nessuno conosce. Sono così confusi che correndo si aggrovigliano l'uno sull'altro e arrivano tutti insieme al traguardo. Tutti vincitori:)


Tutti siamo perfetti così come siamo.


Pezzettino, invece, è proprio un piccolo pezzetto che non si da' pace perché crede di essere un pezzetto di qualcun altro. E' trooooppooooo piccolo! Come può essere che non è stato perso da qualcuno???
E allora gira alla ricerca del pezzettone a cui manca ma nessuno gli da' retta: tutti sono perfetti così come sono e non hanno pezzi mancanti.



Il mistero si risolve quando pezzettino cade e si rompe in tanti piccolissimi pezzi e allora capisce: anche lui è fatto di tantissimi pezzetti che, uniti, formano la sua bellezza e unicità. 

Mia figlia si incanta a vedere i pezzetti tutti rotti sulle rocce...chissà cosa prova nel vederli!!?

Elmer invece fa di tutto per essere grigio come gli altri e quando ci riesce, cospargendosi del colore grigio delle bacche, nessuno degli elefanti lo riconosce ma soprattutto nessuno si diverte più come prima.



Si potrebbero fare davvero tante riflessioni su questo tipo di letture. I valori espressi sono alla base dell'educazione che noi genitori cerchiamo di dare giornalmente ai nostri figli. I bambini inoltre, si sa, a volte con la loro sincerità riescono a ferire o a sottolineare le diversità dei coetanei. Mia figlia per es. nota tutto e fa domande, sicuramente sono così anche i vostri figli. Tutto normale.
Sta a noi, anche attraverso le letture, infondere il senso dell'umanità e dell'amore verso gli altri.

Non ho mai fatto riferimenti biblici fin ora ma per un argomento simile mi viene spontaneo: cosa c'è di più bello del rispetto e dell'amore verso gli altri? Ognuno è unico e diverso e ha il suo talento da coltivare.

Il racconto degli animali in gara ricorda molto la parabola dei talenti in cui Dio distribuisce le sue ricchezze (i talenti) agli uomini ma non in misura uguale.

Spesso nella vita guardiamo quello che hanno gli altri e siamo soliti fare i confronti. Non solo per le ricchezze materiali.

Indipendentemente dalla parabola, condivisibile o meno, credo che il passo di Matteo (Mt 25,14-30) dica una grande verità: tutto quello che riceviamo nella vita va coltivato e sviluppato. Non serve a niente piangersi addosso e verificare quello che fa o ha il nostro vicino.

La giraffa vorrebbe la criniera del leone... ma ha guardato bene il suo bel manto maculato e dorato? L'ha valorizzato in qualche modo?

La capacità di valorizzare noi stessi c'è in ognuno di noi, anche essa è un dono. Siamo diversi perché ognuno ha il suo ruolo nella società, ha una sua missione e può dare qualcosa di unico al prossimo. E' evidente quindi che non possiamo essere tutti uguali. 

Lo so, sembra solo una bella teoria. Ma il senso di questi libri per bambini è proprio questo. E mi fa piacere constatare che i valori che ci sono dentro provengono da una lettura millenaria famosa in tutto il mondo, la Bibbia.

Vivy
Lascia un commento e il link del tuo blog: ricambieremo volentieri la visita!

7 commenti

Lascia un commento
la povna
admin
8 agosto 2014 10:02 ×

Un messaggio fondamentale, da capire il prima possibile, direi!

Reply
avatar
8 agosto 2014 10:39 ×

Ciao, io adoro Elemer, per il messaggio di fondo che non so' i bambini quanto lo capiscano, ma è importante ripeterglielo, quanto per i colori del nostro amico :-D

Reply
avatar
pinkg
admin
8 agosto 2014 11:36 ×

Bellissimo il messaggio. Lionni è un grande!
Ciao e buonissime letture ;-)

Reply
avatar
8 agosto 2014 15:17 ×

Grazie a tutte! Buona lettura anche a voi
Vivy

Reply
avatar
8 agosto 2014 16:06 × Questo commento è stato eliminato dall'autore.
avatar
8 agosto 2014 16:07 ×

Il momento della fiaba è sempre speciale per un bambino, soprattutto se si scelgono letture così intense come queste! Ottimi suggerimenti :)

Reply
avatar
La Silvi
admin
9 agosto 2014 09:06 ×

Tre ottimi suggerimenti! Grazie

Reply
avatar