A Rimini con i bambini. Per la serie: come cambiano le vacanze quando si diventa genitori!

E’ strano come cambiano le prospettive quando si diventa genitori!
La mia vacanza ideale ha sempre profumato di avventura. I viaggi più memorabili della mia vita sono  stati del genere “zaino in spalla e camminaresia che fossi al mare, in montagna, fra i boschi o nelle città d’arte.
Come quell'indimenticabile giorno a San Francisco:  io e mio marito, mano nella mano, percorremmo 18 km a piedi in una delle città con le curve più fantasiose ed i più accentuati dislivelli del mondo.

Finché la primogenita ha avuto due anni, abbiamo continuato a viaggiare in questo modo. A otto mesi la piccola ha fatto con noi il tour dell’isola di Rodi e a 21 mesi il tour di Ibiza.

Col secondogenito è cambiato tutto! Lui, per ora, non ama gli spostamenti. Detesta i viaggi in auto e non sopporta più di tanto il passeggino.
Con lui, sono cambiati anche i miei bisogni.


Il mio desiderio di esplorazione si è capovolto in bisogno di  una vacanza rilassante.

Quest’anno, pertanto, la nostra meta estiva è stata la vicina Rimini.
E’ una città che ha soddisfatto tutte le nostre aspettative: gente calorosa, ottimi servizi, buon cibo, pittoresco centro storico  e tante attrazioni per i bambini.

Iniziamo dall’hotel

La scelta è stata difficile perché a Rimini sono tanti i “family hotels”.
Ci siamo affidati a siti internet specializzati in vacanze per famiglie, optando per un hotel dotato anche di piscina, per esaudire un desiderio della mia bambina. Hotel Tiffany, tre stelle confortevole, vicino al mare, con personale giovane e professionale.

Il mare

I colori della marina non sono brillanti in Romagna, si sa, tuttavia i bimbi piccoli possono godere pienamente dell’esperienza del mare.

Le spiagge attrezzate, con ombrelloni e lettini a costi ragionevoli, sono un’ideale location per giochi di sabbia e bagni senza pericoli.
La spiaggia, lunga e senza interruzioni fra uno stabilimento balneare e l’altro, è stata la mia pista quotidiana di passeggiate col passeggino. Anche in questo periodo di stanchezza non fa per me stare immobile sotto l’ombrellone, perciò mi sono lanciata con piacere in camminate a piedi nudi sulla sabbia, accarezzata dal sole e dalla brezza.
Gli stabilimenti balneari più grandi sono dotati anche di altri servizi, come l’animazione in spiaggia per adulti e bambini.
Il mitico bagno 62 che ci ha accolto quest’estate vantava nel suo staff la bravissima animatrice Marilù della cooperativa Peter Pan e un parco giochi con giostrine per bambini. Per due pomeriggi io e la mia bambina ci siamo concesse un idromassaggio in spiaggia, rilassante per me e divertente per lei che sguazzava fra le bolle. 
I servizi del bagno sono tantissimi.
Vale la pena di dare un’occhiata al sito: http://www.tipidaspiaggia.net. (profilo facebook https://www.facebook.com/Bagno62TipiDaSpiaggia)
La ciliegina sulla torta è il sorriso dolce e sincero della proprietaria, la Bea.

Attrazioni per bambini

La zona di Rimini ne è piena, si è continuamente raggiunti dalle pubblicità dei tanti parchi divertimento.
Noi, considerata l’età dei nostri bambini (3 anni e mezza una e un anno l’altro), abbiamo scelto Fiabilandia.
La nostra giornata a Fiabilandia è stata un susseguirsi di risate ed espressioni stupefatte. Mia figlia si è sentita nel suo regno fra trenino, battello, scivoli mozzafiato e percorsi misteriosi. Degni di nota sono gli spettacoli. Durano circa mezzora - un tempo adattissimo a tenere alta l’attenzione dei bimbi piccoli- e sono stupefacenti perché alternano scene comiche a scene più cariche di pathos con meravigliose esibizioni di attori-equilibristi .

Una meta che non può mancare nelle mie vacanze è una libreria.
Questa volta ci siamo immersi nell'atmosfera fatata della libreria per bambini Viale dei ciliegi 17 il cui nome ricorda la bella storia di Mary Poppins.


I miei bambini sono stati rapiti dal colore e dal calore di questa libreria che offre una vastissima scelta fra giochi e libri, anche delle case editrici meno famose.
La libreria si fa promotrice di eventi significativi quali letture animate, laboratori, progetti con le scuole.
Tra l’altro la libreria, in estate, apre per due volte alla settimana fino alle 22.30 così vi si può trascorrere un dopocena di “sogni letterari.
Siamo usciti da “Viale dei ciliegi 17” con un bel bottino di libri e, per quanto mi riguarda, con un po’ di rammarico per il fatto di abitare così lontano dalla libreria e dalle sue iniziative.
La libreria “Viale dei ciliegi 17” ha un sito all'indirizzo http://www.vialedeiciliegi17.it/ ed un profilo facebook sempre aggiornato e ricco di suggerimenti https://www.facebook.com/vialedeiciliegi17?fref=ts.

Le passeggiate serali

Rimini offre tante opportunità. Si può scegliere di trascorrere le serate nell’elegante centro storico, spesso teatro di attraenti manifestazioni. Noi ci siamo capitati nella settimana dei mercatini. Una sera piazza Cavour era un tripudio di bambini e famiglie, tutti riuniti per un il mercatino delle carabattole.
Un’altra sera la stessa piazza ospitava il mercatino vintage al quale, naturalmente, non ho potuto resistere.


A Rimini si può passeggiare gradevolmente sul lungomare. Una sera siamo arrivati fino alla grande ruota panoramica, circondata dalle bancarelle di dolciumi, che di sera illumina piacevolmente l’orizzonte.
Dalle cabine in stile liberty si gode di una bella vista aerea, ad un’altezza di 55 metri.

Di sera, come di giorno, si può fare shopping. Le strade che costeggiano il mare sono piene di negozi turistici ma anche di boutique più di nicchia. Peccato che i  negozi del centro fossero chiusi dopo le otto.
Solo un suggerimento per le passeggiate serali: se decidete di raggiungere i posti con i mezzi pubblici, considerate che sono pieni, vi è difficile montare col passeggino e l’affollamento favorisce i ladruncoli malintenzionati.
Per chi è appassionato di shopping, Rimini offre anche il più grande centro commerciale della Romagna: il centro “Le Befane”. E’ diventato il nostro rifugio/divertimento, nell’unica mattina di tempo piovoso della vacanza. Un centro commerciale da cinque stelle, per quanto mi riguarda, sia per l’architettura luminosa che per la vasta scelta di marchi disponibili.

Questo e tanto altro offre Rimini alle famiglie con bambini piccoli. Per il resto potete consultare anche un sito fatto apposta per noi mamme http://www.bimbiarimini.it/ 

Ketty
Lascia un commento e il link del tuo blog: ricambieremo volentieri la visita!

6 commenti

Lascia un commento
19 agosto 2014 22:26 ×

Io sono stata a Rimini quando mia figlia aveva 4 anni, insieme a mia madre: 3 generazioni di donne, da sole, per 2 settimane:FANTASTICA! Rimini è la migliore se hai bimbi piccoli: TUTTO è fatto per il loro divertimento, dal mattino presto fino a notte tardi(per loro). L'anno successivo ho tentato la Sardegna:scappata con aereo di corsa dopo 2 giorni: la pestifera voleva le giostre, i giochi, l'animazione e i turisti di Rimini. Nun ce sta niente affa!

Reply
avatar
19 agosto 2014 22:34 ×

E' vero, ogni bimbo si sente accolto a Rimini!
Certo che tu, poverina, hai dovuto rinunciare al bel mare di Sardegna, però! Le rinunce delle mamme per la felicità dei figli non hanno prezzo!

Reply
avatar
20 agosto 2014 13:02 ×

Come ti capisco Ketty!!!
La mia vacanza ideale era tea i castelli del galles, tra le scogliere incontaminate della cornovaglia, senza prenotare nulla, all'avventura...
E anche io, con l'avvento di daniele prima, e filippo poi, mi sono rivolta a vacanze più tranquille:l'anno scorso riccione e, dal 2012 siamo di stanza a falcade. Però almeno non ho perso la voglia di camminare:tutti e due ci seguono nei nostri trekking!!

Reply
avatar
21 agosto 2014 19:20 ×

Eh sì, anche io prima di avere figli ero per il mare limpidissimo, scogliera, meno gente possibile... Adesso si guardano altri fattori e anche noi ci siamo ritrovati in Romagna, poco prima di Rimini, incuranti del mare grigio e delle spiagge chilometriche. Magari tra qualche anno si cambierà, ma per ora W i posti formato famiglia e pieni di bambini!

Reply
avatar
22 agosto 2014 17:03 ×

Care Duevoltemamme e Mamma al cubo, io confido che le vacanze avventurose siano solo rimandate a "tempi migliori" ;-) . Kiss. Ketty

Reply
avatar
26 agosto 2014 17:37 ×

Ecco, mi sa che io ho sbagliato tutto, andando in Liguria (ne parlerò presto con un post, spero).
la distanza da Rimini mi ha spaventata in partenza ma a leggere il tuo post e non solo, avrei fatto meglio a mettere in conto più ore d'auto!

Reply
avatar