Vacanza in Sardegna fra ricordi di figlia e progetti da mamma

traghetti Saredegna
Foto di 20 anni fa, in attesa di tornare in Sardegna con la digitale

Viaggiando con i miei genitori ho conosciuto dei luoghi stupendi che vorrei rivisitare con i miei bambini.
Alcuni paradisiaci…

Avevo 18 anni quando i miei genitori, una sera d’estate, vennero a prendermi dall'Abruzzo, dove avevo appena finito il mio ultimo campo scout, per condurre me e mia sorella verso una vacanza in luoghi incantevoli.
Dopo qualche centinaio di chilometri d’autostrada e il tempo di raggiungere il porto di Civitavecchia, ci imbarcammo su un traghetto diretto verso Olbia.

Ricordo l’emozione di montare su un traghetto per la prima volta. Ero così eccitata che non riuscii a dormire. Mentre i miei familiari riposavano beatamente in cabina, io rimasi affacciata al finestrino a scavare nel buio caldo d’agosto. Col mio spirito d'avventura avrei preferito trascorrere la notte sul pontile, assorbendo l’umidità del mare che profumava di stelle.

Il viaggio in traghetto solleticò abbastanza la mia curiosità e alimentò fantasie sul mare che lambivo quella notte. 
Ma le mie immaginazioni di poter immergermi in acque cristalline sfiorarono appena la realtà. 
Si chiama “Costa Smeralda” perché davvero le acque della Sardegna, in alcuni punti, sembrano miniere di preziosi smeraldi e topazi blu
Erano acque splendenti sia nelle spiagge attrezzate frequentate da tanta gente che nelle spiagge più selvagge. 
Ogni giorno cambiavamo spiaggia, mio padre ha sempre amato guidare e portarci in posti nuovi. Il villaggio dove alloggiavamo era meraviglioso ma ci stava un po’ stretto rispetto alla possibilità di conoscere scorci di natura diversi e tutti ugualmente suggestivi
La sensazione che ho conservato dell’isola è di luce e accoglienza
Fu una settimana di immersioni indimenticabili con mio padre e mia sorella, gite in barca mozzafiato verso l’arcipelago della Maddalena, passeggiate rilassanti nelle viuzze di Porto Cervo, molto stupore nello scorgere nei porti yacht di lusso arredati nei minimi dettagli, chiacchierate con i cordialissimi abitanti del posto.
Questa è una delle tappe che vorrei rivivere con mio marito e i miei figli

Mi piace l’idea di poter ripercorrere i miei ricordi estivi di figlia producendo ricordi blu e verde-smeraldo nei miei stessi figli.

Per poter realizzare questo piccolo sogno, sono questi i CONSIGLI DI VIAGGIO che darei a me stessa:

A. raggiungere la Sardegna in traghetto. È molto semplice prenotare traghetti per la Sardegna. Rispetto al mio viaggio di 20 anni fa, tutti ora hanno l’opportunità di prenotare un traghetto anche on-line, per es. sul sito  www.traghettilines.it                              .
Il viaggio in traghetto offre almeno due benefici: 1. permette di condurre la propria auto di famiglia già dotata dei comfort necessari (come il seggiolino auto per i bimbi) senza necessità di dover prendere a noleggio alcunché; 2. Il viaggio lento in traghetto, scivolando nelle acque che ci daranno relax per alcuni giorni, è già un modo per pregustare la vacanza di mare e secondo me è più rilassante di un viaggio in un angusto aereo.

B. Selezionare un alloggio di base ma poi spostarsi in auto o scooter ogni giorno per conoscere nuove spiagge. La Sardegna va vissuta palmo a palmo.

C. Fare delle escursioni in barca (possibilmente a vela) per apprezzare anche i colori intensi dei fondali più profondi e ammirare scorci altrimenti irraggiungibili.

D. Sfiorare appena, solo per soddisfare veloci curiosità, le zone di divertimento dei vip. Se si va in posti meravigliosi come la Sardegna il più grande vip da "paparazzare" con le foto è il mare!


E voi quali consigli di viaggio aggiungereste?

Ketty
Lascia un commento e il link del tuo blog: ricambieremo volentieri la visita!

3 commenti

Lascia un commento
19 maggio 2016 08:28 ×

La Sardegna è bellissima! Io ci sono stata con la Nina piccolina... è lì che ha imparato a camminare.
Un piccolo consiglio: consultare il meteo per capire la direzione dei venti, così da scegliere le spiagge più riparate.
Un abbraccio
Francesca

Reply
avatar
19 maggio 2016 09:03 ×

Grazie del suggerimento, Francesca! Me lo segno. A me il vento non dà noia ma ai miei si!
Bacioni.
Ketty

Reply
avatar
23 maggio 2016 10:02 ×

Ciao
ho scelto il tuo post per la mia TOP OF THE POST della settimana :-)
http://www.damammaamamma.net/2016/05/top-of-the-post-23-maggio-2016.html

Reply
avatar