Rivoluzione in camera da letto: lettini montessoriani pronti!

Ebbene sì...ho cambiato di nuovo. I mobili in casa mia vanno e vengono tipo le stagioni :) In realtà, diciamo che vivendo in un ambiente, per una casa il discorso vale ancora di più, cerco che sia sempre sfruttabile al massimo e che sia confortevole. 
SPECIALMENTE LA CAMERA DA LETTO, DOVE (se il piccino di casa dormisse di più) SI PASSANO MOLTE ORE E CI SI RIPOSA.

Noi 4 facciamo il co-sleeping: dormiamo insieme da quando aspettavo Little C, eravamo quindi tre più un pancione. Avevo già parlato della comodità del side-bed nei primi mesi di vita del secondogenito,di quanto ci fossimo trovati bene... 

Però, c'è un però. Il side-bed in questione ha la portata massima di 9kg che Little  ha superato ampiamente ma al di là di quello, ha ormai capacità di movimento tali che dormire lì renderebbe il tutto più pericoloso. Come? Semplice, si alza in piedi e gattona e potrebbe cadere rovinosamente dal letto. Direi che trovare una soluzione era diventato non urgente, URGENTISSIMO!


Cosa fare? Escludiamo la possibilità di mandare la prole a dormire in cameretta per 2 motivi:

  1. Allatto la  notte ancora due/tre/quattro volte, non abbiamo un ritmo preciso e questo significherebbe alzarsi da letto, vagare tipo zombie fino alla cameretta, trovare il figliolo piangente, allattarlo e tornare in camera a dormire possibilmente sana e salva senza essersi sfracellata su qualche mobile o sul pavimento. DIREI CHE NON E' IL CASO
  2. Non sono d'accordo i bambini, o meglio Mister G non è d'accordo, non se la sente e Little C è abituato a dormire sentendo il ritmo dei nostri respiri...SOLUZIONE DEFINITIVAMENTE BOCCIATA.
QUINDI?

Fortunatamente la mia camera da letto è mooolto grande e con pochi accorgimenti ho potuto trasformarla in una stanza adatta alle esigenze della famiglia in questo momento.

Ho spostato il  mio letto tutto a sinistra rispetto all'entrata e a destra sotto la finestra ho sistemato un grande tappeto con listelli di legno e stoffa, stile tatami giapponese. Ci ho messo sopra due materassi da lettino per bambini e poi, insieme a Mister G e mia madre, abbiamo creato una testata a questo letto montessoriano. Due grandi cuscini inutilizzati da tempo sono stati la nostra base di partenza, una striscia di stoffa bianca bella grande che Mister G aveva dipinto la scorsa estate ha dato quel tocco in più: l'abbiamo cucita sui  cuscini e oplà, ecco fatta una testata da letto matrimoniale a prova di eventuali "capocciate" notturne.


Stop. Per ora solo questo...direi che come realizzazione i nostri lettini montessoriani non hanno richiesto tanto  tempo e soprattutto sono a costo zero.

La Montessori aveva intuito che con un letto sistemato a terra, i bambini già da piccoli potevano sperimentare la loro autonomia salendo e scendendo da letto già dalla fase del gattonamento. Senza barriere, senza costrizioni e senza rischio di cadere.

Nel caso nostro, questo nuovo tipo di arredamento oltre all'autonomia dei bambini (Little C la mattina viene in cucina da solo!), fortifica anche il nostro bisogno momentaneo di co-sleeping e pure il rapporto fra i fratelli che prima di addormentarsi si tengono la mano, giocano e si fanno compagnia notturna col ritmo del loro respiro.

Come bilancio prova della prima settimana direi che siamo tutti più riposati e tranquilli. Ottima partenza, che dite? 
Buonanotte a tutti.

Francy
Lascia un commento e il link del tuo blog: ricambieremo volentieri la visita!

1 commenti:

Lascia un commento
1 giugno 2016 08:15 ×

Ciao mi piace la tua idea .
Aspetto un secondo bimbo sono al secondo mese di gravidanza e devo dire che mi sto cervellando per trovare una soluzione possibile.
Il mio primogenito ha 2 anni e 4 mesi fortunatamente dorme nella sua camera lettino metallo allungabile Ikea ma ora cambiamo casa e la sua cameretta diventerà una cameretta condivisa con il nuovo arrivato ... Sono ovviamente un po' preoccupata ... Ma sto seriamente pensando di costruire due letti montessori uno accanto all altro ... Vedo la tua esperienza e positiva e mi rassicura parecchio speriamo grazie Daniela themaggiolino@icloud.com

Congrats bro Daniela Amato you got PERTAMAX...! hehehehe...
Reply
avatar