Ci sono giorni che...

Mio figlio sta crescendo. Fra quattro mesi compirà 5 anni e si vede. Si vede da come ha iniziato a ragionare, da come ha voglia di imparare cose nuove, da quante domande fa e soprattutto quali domande fa. 
Di ritorno dalla scuola infanzia i suoi racconti sono focalizzati sugli avvenimenti che hanno portato ad un suo coinvolgimento emotivo: Gaia ha pianto perchè voleva la mamma quando è arrivata, allora le ho detto di sedersi accanto a me. Poi c'è chi si è dato le botte e poi ha chiesto scusa perchè era infelice, chi invece era contento e chiamava gli altri per far vedere quanto era profonda la buca che aveva scavato nella sabbiera.



Una valanga di emozioni che vive ogni giorno fuori e dentro casa. Un valanga di emozioni che sono difficili spesso da spiegare a parole, anche per noi adulti. 
Quante volte per spiegare il significato  di un'emozione ho cercato un esempio calzante, una situazione vissuta dal vivo per poter rendere comprensibile quel concetto astratto.



Poi ci hanno regalato questo libro, semplice, comunicativo, chiaro ed estremamente bello anche per i i grandi che, presi dalla frenesia quotidiana,si soffermano poco su quello che provano.


Una frase unica, colorata a tinte pastello nella parte bassa della pagina, quella frase è precisa, diretta ed estremamente chiara, anche perchè il disegno a doppia pagina è un altro modo estremamente efficiente di comunicare e di rendere chiaro quel concetto.


Attraverso colori soft che sembrano usciti da un acquerello d'autore si passano in rassegna emozioni negative e positive, rilassanti e agitate come se fossimo su un'altalena che dondola sugli stati d'animo. Rispecchia proprio la realtà di tutti i giorni: non proviamo mai sempre le stesse cose ma per viverle appieno bisogna saperle  riconoscere.

Davvero un bel viaggio tra gli stati d'animo che viviamo sempre ma che per i bambini spesso sono difficili da capire. Io e Mister G  ci rilassiamo con questa lettura quasi ogni sera da due  settimane a questa parte prima della nanna.

Da leggere spesso per affrontare "il meraviglioso viaggio che è la vita"

Francy

Lascia un commento e il link del tuo blog: ricambieremo volentieri la visita!

4 commenti

Lascia un commento
22 aprile 2016 09:27 ×

Bello! L'idea poi di esplicitare sotto l'immagine è ben pensata, lo prendere per guardarlo!

Reply
avatar
22 aprile 2016 23:05 ×

Una piacevole scoperta,davvero.
Francy

Reply
avatar
22 aprile 2016 23:06 ×

Una piacevole scoperta,davvero.
Francy

Reply
avatar
13 maggio 2016 23:05 ×

Interessante e bello proprio perché è immediato.
Un abbraccio ^__^

Reply
avatar