E' stato un anno di...

Post di Vivy



RISCOPERTA.

Ebbene, contrariamente a quanto si dovrebbe dire e pensare (il 2020 non è stato propriamente un anno piacevole), voglio dedicare una riflessione positiva a questo anno che sta per lasciarci.

E' stato un anno di riscoperte, innanzitutto del TEMPO che avevo perduto.

La pandemia mi ha costretta a lavorare da casa (come è successo a tanti di noi) e ad andare in ufficio, a Bologna, al massimo una/due volte a settimana.

Dopo i primi giorni di spaesamento e mal di testa (immaginate me, abituata ad uscire da casa alle 8.20 - tempo di lasciare Lucia a scuola - e ritornare alle 19.30) per la riorganizzazione dei ritmi di vita e soprattutto degli spazi (c'è voluto un bel po' prima che riuscissi a sentirmi a mio agio nell'angolo della mia libreria adibito a "ufficio"), ho scoperto il piacere del telelavoro e del TEMPO a mia disposizione.

Premetto che il mio lavoro è adattissimo a una gestione del genere. A parte gli eventi e le conferenze stampa che necessitano di presenza, come anche alcuni momenti indispensabili da vivere in ufficio con i colleghi (mi mancano tantissimo!), il mio lavoro da addetta stampa e di giornalista su Unibo Magazine si svolge fondamentalmente onlineIl nostro Ateneo si è organizzato benissimo e già dopo una settimana di lockdown (parlo di quello di marzo) ha messo online lezioni, esami, lauree e lavoro per i dipendenti.

Dopo l'imbarazzo iniziale, è diventato normalissimo collegarci su Teams per l'aggiornamento giornaliero, chiamare i colleghi sulla nuova piattaforma e gestire il tempo in maniera diversa e molto produttiva.
Si sono ridotti i miei tempi persi sui mezzi tra treno e bus e si sono ampliati quelli per la famiglia.

Abbiamo tutti quanti RISCOPERTO il piacere di una vita oltre il lavoro e non confinata soltanto al weekend.

Per molto tempo (l'ho detto tante volte su questo blog) sono stata una fervida sostenitrice del "non importa quanto tempo posso stare con i miei, basta che sia di qualità"!

Lo penso ancora ovviamente, ma essere più presente nella vita di Lucia, di Marco e di me stessa ha migliorato tantissimo il mio benessere psicofisico.

Ho riscoperto il tempo lento, il poter fare colazione con calma (prima mangiavo al volo un biscotto bagnato nel caffè - Marco vedendomi si disgustava!), fare ginnastica e yoga per la cervicale prima di mettermi al pc e magari riuscire a farlo anche dopo 7 ore davanti allo schermo. Preparare il pranzo e la cena con calma, con la possibilità di sperimentare anche ricette nuove; andare a riprendere Lucia da scuola e trascorrere i pomeriggi con lei tra chiacchiere, lavoro e compiti.

Ho riscoperto la bellezza di vedere i film la sera in famiglia, cosa che non riuscivo a fare praticamente mai perché dopo una giornata fuori casa, la sola cosa che volevo/potevo fare la sera era preparare la cena e pensare a Lucia per il rito della buonanotte. Fine della giornata.

I weekend...si usciva o si organizzavano le serate con amici.
TV sempre esclusa.

In quest'ultimo anno abbiamo rivisto e fatto scoprire a Lucia tanti film degli anni 90, dalla commedia inglese (Bridget Jones, Quattro matrimoni e un funerale, Sliding Doors) a quella italiana (Aldo, Giovanni e Giacomo, Carlo Verdone, Benighi e Troisi) e anche classici come A qualcuno piace caldo; visto tante novità, documentari e vite di personaggi.

Abbiamo RIscoperto la bellezza di stare seduti in silenzio, sul divano, ad ascoltare i vinili con un libro in mano e dormito di più nello stesso letto (Lucia con noi).

Abbiamo parlato di più, discusso inevitabilmente ma senza mai andare a letto arrabbiati. Abbiamo speso di meno e siamo stati più attenti ai nostri vicini.

Tante cose ci sono mancate e ancora ci mancano (per es. i viaggi e il poter tornare in Sicilia in tranquillità), ma abbiamo RIscoperto la bellezza dell'attesa e della pazienza.

Lo so, non è facile ed è indispensabile una grande dose di determinazione e consapevolezza. Non so se stiamo facendo bene, ma una cosa è certa: siamo più UNITI.

E allora a questo 2020 angosciante e terribile per tutti noi, rivolgo un piccolo pensiero di positività perché, sono sicura che oltre alla paura che ci porteremo dietro ancora per lungo tempo, qualcosa abbiamo imparato e Riscoperto.

Almeno, lo spero.

Vivy


Lascia un commento e il link del tuo blog: ricambieremo volentieri la visita!