Bruno lo zozzo, la nostra prima lettura "da grandi"

Bruno lo Zozzo, Simone Frasca, Il battello a vapore Piemme

Mister G sta crescendo e ha iniziato a chiedermi di leggere dei libri diversi: più lunghi, con una trama più articolata  "come quelli che leggi te, mamma".

Le nostre libraie di fiducia ci hanno consigliato come sempre benissimo: Bruno lo Zozzo di Simone Frasca. 



Ho sorriso quando Virginia in libreria me l'ha presentato, un tipo buffo, Bruno, cicciottello e sempre sporco. Ama stare sugli alberi, masticare chewing gum, trovare passaggi segreti ma odia fare il bagno. Mangia anche tantissimo e in modo caotico a merenda. Che tipo!!!

Gli amici preferiti di Bruno sono tre: Daniele,Irene e Elisa e tutti e tre hanno un amico invisibile di quelli forti, magici, potenti che li proteggono da tutto e tutti. Bruno no, non ha nessuno amico invisibile perchè non è facile trovare chi ama fare tutto quello che fa lui.



Non si perde d'animo e inizia la sua ricerca: Frankenstein, fortissimo nei film, non riesce a salire sugli alberi, lo pteranodonte non passa dai passaggi segreti, l'Imperatore di Tutte le Galassie invece non sa fare le bolle col chewing gum...insomma per Bruno trovare un amico invisibile è impossibile.Ma una notte, inaspettatamente, mentre medita di tornare a fare la pipì a letto, visto il grande numero di mostri presenti nel corridoio, arriva Giovanni un maiale grosso, rosa e tutto sporco che... spaventa tutti  i mostri e si presenta a Bruno.

Giovanni ha le sue stesse passioni e come lui odia fare il bagno: finalmente un amico invisibile con cui condividere tutto! Da quel momento Bruno e Giovanni iniziano la loro intensa amicizia a due, condividono tutti i giochi sempre con entusiasmo e sintonia.

Quando Bruno va a presentare Giovanni ai suoi amici succede il peggio: il povero Giovanni viene deriso da tutti e insieme a Bruno deve darsela a gambe levate. Come se non bastasse anche la gestione di Giovanni dentro casa inizia ad essere difficile: combina tantissimi disastri e la mamma dà sempre la colpa a Bruno. Non riuscendo più a gestire la situazione, Bruno è costretto a separarsi dal suo amico invisibile e sostituirlo con "qualcosa di più presentabile":un tipo muscoloso armato di disintegratori biocellulari e razzi protonici.

A Bruno il  suo nuovo amico invisibile non piace proprio, non c'è minimamente sintonia fra loro e quando entrano insieme a Daniele, Irene e Elisa e i loro amici invisibili nella casa stregata, tutto questo si nota ancora di più. Nessuno di loro riesce a combattere i mostri che spuntano all'improvviso ma per fortuna strillando e correndo arriva.... Giovanni!!

Non vi svelo altro..la storia continua in modo allegro e ci accompagna fino al lieto fine.

Divertente, irriverente, fuori dagli schemi, Bruno ci insegna ad essere se stessi sempre anche se non incontriamo il parere compiaciuto degli altri. Ci insegna a coltivare passioni e ad essere felici anche con le piccole cose. Non meno importante: Bruno crede nell'amicizia quella reale e quella invisibile.


Un must da non perdere, da tenere nella libreria di casa perchè ottimo anche come prima lettura da soli una volta entrati a scuola.

E poi...noi abbiamo incontrato l'autore, grazie ad evento organizzato nella nostra libreria di fiducia e quindi adesso amiamo ancora di più il "nostro" Bruno.

Imperdibile.

Francy

Lascia un commento e il link del tuo blog: ricambieremo volentieri la visita!

2 commenti

Lascia un commento
29 ottobre 2016 19:24 ×

Lo terrò presente per le prime letture autonome del ricciolino!

Reply
avatar
20 maggio 2017 13:11 ×

Ho letto solo adesso questo bellissimo post sul mio Bruno: grazie di cuore:))))

Reply
avatar