Con Babalibri facciamo un bel "Pluf!"

Da tempo avevo nella mia lista desideri questo libro dedicato a un lupacchiotto che si crede molto furbo e invece...! Inoltre è scritto da Philippe Corentin, una garanzia per me. Anche se mia figlia 5enne ormai preferisce storie più lunghe e articolate, con Pluf! di Babalibri ci divertiamo, tra il su e il giù dei personaggi all'interno del pozzo.
Il libro si sfoglia in verticale e, pagina per pagina, mette in evidenza la profondità del pozzo e la difficoltà, per i personaggi che si susseguono, di uscirne.

Un lupo crede di vedere un pezzo di formaggio in fondo a un pozzo e si sporge così tanto che cade giù. Scopre così che il formaggio in realtà è il riflesso della luna sull'acqua e...come farà adesso a tornare su?
A un certo punto si sporge un maialino che, fidandosi del lupo che gli dice che dentro il pozzo si sta bene e c'è pure del cibo, si butta giù con la corda e mentre il maialino scende, con il suo peso fa tornare su il lupo e si invertono le parti: lupo su e maiale giù.
Come farà il maialino? Ecco che arriva una famiglia di conigli che, fidandosi del maialino che dice loro di  stare bene al fresco in mezzo a un mare di carote, si calano tutti col secchio mentre il maialino riesce a tornare di nuovo su.
Poveri coniglietti!!! Sentono freddo e, in fondo al pozzo, non hanno ovviamente trovato nemmeno una carota!!!


Ma ecco che torna lui...il nostro lupo furbastro!!!

Cosa succederà???

Quando finiamo di leggere Pluf, io e mia figlia ridiamo molto e finiamo per dire:

 "Beh, chi la fa l'aspetti!!!"

Grazie, Babalibri, perché ci regali sempre storie utili e divertenti, momenti di ilarità e grandi insegnamenti. 

Vivy
Lascia un commento e il link del tuo blog: ricambieremo volentieri la visita!

3 commenti

Lascia un commento
10 giugno 2016 00:31 ×

Grazie per il consiglio! Me lo segno immediatamente!

Reply
avatar
La Silvi
admin
11 giugno 2016 21:53 ×

Molto bello e divertente!

Reply
avatar
Stefania
admin
12 giugno 2016 10:01 ×

Un libro che fa ridere è sempre ottima cosa. Noi non lo abbiamo mai avuto tra le mani e ormai siamo grandicelli per libri di questo tipo, ma saprei a chi regalarlo.

Reply
avatar