Una settimana "sfigata"

Quella appena trascorsa è stata una settimana "sfigata"...cioè, voglio dire,  che fino ad ora una sfiga che si protraesse più di 24 ore consecutive non l'avevo mai avuta...ecco questa volta ho raggiunto livelli massimi.



Lunedì scorso, giornata partita tranquilla, iniziavo a fare i miei programmi: mentre meditavo sul modo per incastrare l'orario della spesa con quello del ritorno di Mister G dalla scuola infanzia, la signora del piano di sotto (fortuna che siamo solo due nel condominio) sia affaccia con viso tetro alla sua porta, mentre io scendo le scale: "Ci sarebbe un problema".

Qual era il problema? Semplice...una bella infiltrazione d'acqua nel suo corridoio.
Corro in casa e tipo detective inizio a cercare il luogo del misfatto, lo trovo: dietro il divano. Oddio! ma cosa c'è nel  muro dietro del divano? Un tubo?
Ok, calma...chiamo il muratore, Little C nel frattempo reclama la sua ennesima poppata, lo allatto e chiamo anche Il Marito.

Viene il muratore, cerchiamo di capire..dopo mezz'ora una nefasta teoria: la perdita transita da quel punto ma inizia...suspence: dal mio terrazzo a tasca. Per avere la riprova bisogna coprire con i teli di nylon e controllare che con la pioggia prevista nei giorni successivi nel loro corridoio non aumenti la macchia di umido.



Allora via, alla ricerca dei teli di nylon (qui evito di tediarvi oltre...) comunque, li trovo grazie ad un amico (santo subito!). Ok, dai...vediamo come va. La pioggia arriva e tanta..e tac! mercoledì sera mentre preparo la cena e canto Whisky il ragnetto a Little C super agitato nella sdraietta, alzo gli occhi al soffitto  e...plin,plin da un'enorme chiazza bagnata scende una gocciolina d'acqua a ritmo regolare.



Noooooo!!!Piove dal tetto...chiamo la suocera a sostituirmi con la canzone o a fare quello che le pare e mi avventuro in soffitta strisciando nella parte bassissima,tipo marines...tampono alla meno peggio e aspetto il Marito per dare la nefasta notizia.

Richiamo il muratore, e lo aspetto il giorno dopo (se non piove) a controllare il tetto e nel frattempo è arrivato giovedì.Quel buon'uomo quando sente la mia chiamata inizia a sfregarsi le mani..insomma viene e sistema alla meno peggio.

Perché alla meno peggio? Semplice perché per adesso basta così visto che in primavera IL TETTO ANDRA' RIFATTO DI SANA PIANTA (sentenza che  il geometra ha dato giovedì pomeriggio).
Cioè...rifare il tetto a avere due figli piccoli che abitano con te?? Sì dovrò farlo. Sigh!

Vabbé dai, voglio essere positiva, è venerdì e mancano solo tre giorni al battesimo di Little C, domenica pomeriggio.
Faremo  una festa intima, in un ristorante carino dove io mi sono occupata di scegliere il menu. Ci saranno i nonni, gli zii e la madrina...saremo Noi.

Scorre tutto liscio fino all'ultima mezz'ora prima di uscire:lo vedo irritabile, uggioso e con un occhietto lacrimante. No, dai...non ha niente mi dico.

In chiesa scorre tutto liscio fino a metà cerimonia, se la dorme beato..poi all'improvviso si desta stizzito e inizia a piangere...ma a piangere forte, disperato...la cerimonia finisce e lui non si è ancora calmato. Lo porto a casa, in fondo mancano ancora tre ore alla cena.

A casa la situazione cambia di poco...piange, smette un pochino e riparte più forte di prima. Non scotta, non ha raffreddore,la pancia e le gambe sono morbide, non tese. Mentre è nella fascia ho un flash, gli tocco l'orecchio: si contorce e urla fino a perdere fiato.

Ecco  cos'era: l'orecchio! Gli do la tachipirina e dopo un quarto d'ora si calma, finalmente. Che faccio ora? Manca un'ora alla cena...non posso rischiare di portarlo senza sapere cos'ha.

Quindi? Pronto  Soccorso. Ebbene sì, io ho passato un'ora al Pronto Soccorso con mio figlio nel giorno del suo Battesimo. Solo un arrossamento...niente di che, lavaggi e tachipirina al  bisogno. I parenti col fiato sospeso ci aspettano al ristorante..li avverto che stiamo arrivando.

Arrivo trafelata e stanchissima dopo una giornata allucinante ma riusciamo a goderci una bella serata, per fortuna. 
La settimana è finita..mi preparo ad un nuovo lunedì e che sia più tranquillo di quello precedente!
Alla fine ho deciso di riderci su, alla fine non sarò mica l'unica a cui accadono certe cose...o forse sì?

Francy
Lascia un commento e il link del tuo blog: ricambieremo volentieri la visita!

7 commenti

Lascia un commento
20 ottobre 2015 08:17 ×

Sono stata tamponata due volte in una settimana e ho anch'io infiltrazioni d'acqua piovana in casa... posso considerarmi del tuo club?
Smack
Ke

Reply
avatar
20 ottobre 2015 08:17 ×

Sono stata tamponata due volte in una settimana e ho anch'io infiltrazioni d'acqua piovana in casa... posso considerarmi del tuo club?
Smack
Ke

Reply
avatar
20 ottobre 2015 09:48 ×

Forza ragazze! Deve passare!
Un abbraccio

Reply
avatar
Roberta M
admin
20 ottobre 2015 10:13 ×

Per fortuna che tuo figlio aveva solo un arrossamento!
Dai, coraggio che le sfighe capitano a tutti e questa e' una nuova giornata :)
Roby

Reply
avatar
20 ottobre 2015 15:13 ×

In effetti un po' di peperoncino ci vuole, per scacciare via la sfiga! Coraggio, dopo la pioggia c'è sempre il sole!!! Un abbraccio Eli

Reply
avatar
20 ottobre 2015 20:08 ×

Cavoli, che sfiga!
Solidarietà...

Reply
avatar
22 ottobre 2015 11:57 ×

Grazie a tutte per la solidarietà..ce la posso fare!
Baci a tutte
Francy

Reply
avatar